Questa guida vi indicherà passo dopo passo come installare WordPress su un dominio.

L’unico argomento che verrà sottinteso sarà il dominio e i dati di accesso FTP. Darò per scontato che sappiate cosa siano e come reperirli. Non sapete cosa sono? Non preoccupatevi, inviatemi una mail e vi darò dei suggerimenti in privato.

Come installare WordPress su un dominio?

Scaricare la versione aggiornata di WordPress dal sito ufficiale https://it.wordpress.org/txt-download/

  • Estrarre i file dallo zip che avete appena scaricato
  • Caricare tutti i file all’interno del vostro FTP
  • Attendere il termine del caricamento
  • Cercare il file wp-config-sample.php e rinominarlo wp-config.php (eliminare “-sample”)
  • Aprire e modificare il file wp-config.php con i dati che avete a disposizione
  • Salvate e confermate le modifiche su Filezilla (o qualsiasi altro software stiate usando)
  • Dal browser aprite il vostro sito. WordPress aggiunge in automatico una stringa dopo il vostro dominio: www.dominio.it/wp-admin/install.php. Questa pagina indica la buona riuscita della nostra installazione.

Procediamo con la compilazione dei campi:

  • Titolo sito: scegliete un titolo che sia una piccola anteprima di ciò che l’utente troverà all’interno del sito. Se avete una società o una ditta individuale il titolo potrebbe essere il nome della società.
  • Nome utente: il nome utente sarà visibile all’interno del back-end (area amministrazione) poiché indicherà chi ha creato determinati elementi. Inoltre, il nome utente, verrà visualizzato dagli utenti che leggono gli articoli. Qualora non vogliamo che gli utenti leggano il nostro nome, possiamo utilizzarne uno di fantasia oppure semplicemente evitare che appaia sul sito.
  • Password: scegliete quella che vi propone WordPress oppure createne un’altra di vostro gradimento. Cercate di avere una password classificata come “Forte”.
    IMPORTANTE: evitare l’accoppiamento “Nome utente: admin” e “Password: admin”. E’ molto rischioso per la sicurezza del sito poiché potrebbe entrare chiunque e cancellare o modificare il nostro operato.
  • E-mail: è l’indirizzo e-mail collegato al vostro utente
  • Visibilità ai motori di ricerca: se lavorate su un dominio di test, spuntatelo pure (a patto che vi ricordiate di modificarlo una volta che dovrete pubblicare il sito). Se lavorate online, sul dominio effettivo potete effettuare due scelte: spuntarlo finché non abbiate terminato il lavoro oppure non spuntarlo.

Ottimo! Sei arrivato a completare la guida “Come installare WordPress su un dominio”. Adesso effettua il login…ed il gioco è fatto!